A fini di trasparenza e nel rispetto dei principi enucleati dall’art. 12 del GDPR, si ricorda che per “trattamento di dati personali” si intende qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione. Il trattamento dei dati personali potrà effettuarsi con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e comprenderà, nel rispetto dei limiti e delle condizioni posti dal GDPR, anche la comunicazione nei confronti dei soggetti di cui al successivo punto 7.
Per perdere peso è necessario rinunciare a tutti i cibi buoni: Non è necessario dire addio a tutti gli alimenti più sfiziosi durante la dieta, perchè piccole quantità occasionali di cibo calorico possono rientrare in un piano alimentare adatto a dimagrire; l’obiettivo deve essere sempre quello di mangiare per un totale di calorie inferiore a quelle consumate giornalmente, fatto salvo questo principio piccole sostituzioni occasionali con scelte meno sane.
Come Dimagrire mangiando: Mangiate carne magra per esempio pollame senza pelle, pesce e crostacei. Fate attenzione a non assumere troppi grassi: evitare cibi in scatola, salumi grassi. Evitate formaggi e derivati, cibi fritti, dolci, gelati e anche gli antipasti almeno che non sia una semplice insalata o un altro tipo di verdura. Mangiate molta verdure e in tutte le forme: crude, cotte, nelle minestre. Mangiate della frutta sostituendo il pane e la pasta con dei frutti.
L'esercizio migliora per eliminare il rotolino non è il crunch ma quello che vedete nella foto sopra (la plank laterale). Funziona perché tutta la fascia laterale del corpo è impegnata a sostenere il nostro peso. In più, quando ci si abbassa e ci si risolleva facendo perno sui fianchi, gli addominali obliqui lavorano in modo molto più intenso che in qualsiasi altro tipo di esercizio.
Sono tre le strategie di base per creare una dieta dimagrante veloce e conservare il peso forma dopo i quarant’anni, mantenendo anche una pancia piatta, fianchi e glutei snelli e tonici. La prima consiste nell’aumentare l’apporto di proteine magre e nel ridurre gli zuccheri (senza eliminarli!). La seconda nel prevenire i picchi glicemici utilizzando le corrette combinazioni dimagranti. E la terza richiede una maggiore attività fisica moderata ma costante e quotidiana. Ecco come procedere in pratica.
«L’accumulo di grasso nel fegato si chiama steatosi epatica (comunemente detta fegato grasso, lo stessa che viene artificialmente indotto in oche e anatre per fare il foie gras ndr.) e comporta di fatto un aumento di volume dell’organo, con caratteristiche di benignità e reversibilità fino a un certo punto. – spiega Ferrero – Se in alcune persone o in determinati casi il processo progredisce questo accumulo di grasso si infiamma e degenera in steatoepatite che può progredire fino alla cirrosi epatica indipendentemente dall’assunzione di alcol (si parla di accumulo intraepatico). »
Usate l’alimentazione come uno strumento per dimagrire velocemente, giocando con gli alimenti in maniera intelligente. Per esempio il cibo al quale dovete stare più attenti sono i carboidrati, quindi usati in maniera intelligente. Potete assumere carboidrati due ore prima di andare in palestra o fare una camminata, oppure se l’allenamento in palestra o in bicicletta è pesante usateli anche dopo l’allenamento per recuperare, soprattutto se vi allenate anche con i pesi. In questo caso i carboidrati andranno soltanto a reintegrare le energie spese.
Unadonna.it utilizza su questo sito cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi in linea con le tue preferenze e inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. I cookie vengono memorizzati in locale sul tuo computer o dispositivo mobile. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookie. Se desideri avere maggiori informazioni o modificare le impostazioni dei cookie clicca su "Informativa e gestione del consenso ai cookie".OkInformativa e gestione del consenso ai cookie.
Non mangiare dopo una certa ora. Molte persone hanno successo con una dieta a ore. In questo tipo di dieta dovrai decidere di non mangiare dopo una certa ora, ad esempio dopo le 8 di sera. Mangiare di notte è spesso molto dannoso per la maggior parte delle persone, perché la TV è accesa e anche gli amici mangiano. Questo sacrificio può essere emotivamente difficile, ma è molto utile.

Cibarsi frequentemente di alimenti contenenti questo tipo di grassi è dannoso non solo per la nostra linea, ma per nostra salute in generale: diversi studi scientifici hanno trovato una correlazione tra grassi trans e alterazioni del metabolismo dei lipidi, malattie cardiache, alterazione nei livelli di insulina, oltre che aumento del grasso viscerale ebm(4).
L'equilibrio nutrizionale prevede una ripartizione dei macronutrienti energetici pari a: circa il 45-65% di carboidrati, il 25-30% di lipidi ed il resto dell'energia rimanente in proteine; le percentuali possono variare leggermente. Inoltre, la dieta deve garantire l'apporto di sali minerali e vitamine, oltre che di fibre ed altre componenti nutrizionali (fitosteroli, lecitine, polifenoli ecc) https://www.youtube.com/watch?v=-MqB5nq2z2w
×