La dieta invece procede normalmente e sono abbastanza ligia al dovere, ma non troppo rigida. Anche perché ho già testato sulla mia pelle che troppe privazioni mi portano ad abbuffarmi alla prima occasione in cui sono libera per poi ricominciare di nuovo a prendere peso. Preferisco un peccato ogni tanto (soprattutto quando mi colpisce la famigerata PMS), ma riuscire a continuare il mio percorso. Ovviamente mangio i carboidrati a pranzo i giorni in cui devo allenarmi (da regime dovrei mangiarli quattro volte la settimana, come gli allenamenti, ma diciamo che al momento sono più i giorni in cui mangio i carboidrati di quelli in cui vado in palestra) e proteine negli altri tre. Non so come proceda la perdita di peso, perché con il mio nutrizionista abbiamo un accordo per cui lui non mi dice il peso finale, ma solo quanto ho perso a ogni visita. In realtà lo vedo dai vestiti... Nei jeans che prima mi stavano giusti ora posso infilarci tranquillamente 4 dita (sono a dieta da metà novembre eh, non ho iniziato ieri!). Altrimenti sarei stata davvero brava e il mio nutrizionista sarebbe fiero di me, ma non è questo il caso. E comunque ho un paio di jeans che conservo da quando ero magra e in cui vorrei davvero rientrare. Per amor di cronaca, l'ultima volta che li ho provati un mesetto fa mancavano ancora 5 dita di fianchi e almeno 3 cm per coscia. Ma soprattutto... I fianchi sono il mio incubo!
I risultati, pubblicati online nella rivista Current Biology, possono sembrare non intuitivi, o quanto meno deludenti. “L’opinione dominante è che più si pratica esercizio, più calorie si bruciano ogni giorno”, ha dichiarato Herman Pontzer, professore associato di antropologia alla City University dell’Hunter College di New York e ricercatore principale. Questo studio, secondo Pontzer, avvalora una tesi diversa: “In realtà, non è una banale relazione dose-effetto”, ha affermato. “Il corpo si adatta all’esercizio e lo fa già a livelli moderati di attività”.
Se vai a correre dopo il corpo richiederà energia. Dopo uno sforzo fisico lo sappiamo tutti che il corpo necessita di energia. E di solito dopo aver fatto una corsa altro che un pasto sano andiamo mangiare. Anzi ci prendiamo la prima cosa che capita sotto mano. Essendo stanchi dopo la corsa lunga e difficile avere voglia di cucinare. Quella fame assurda che ci viene dopo l'esercizio fisico e l'affaticamento non aiutano a perdere peso a via delle nostre abitudini. Anzi lo fanno aumentare.

Un esempio di cibi che aiutano a bruciare i grassi sono le fibre che hanno un rilascio lento di energia e quindi posticipano il senso di fame, la frutta e la verdure che contengono molta acqua, ideali da assumere prima dei pasti in modo tale da «tappare il buco», gli alimenti altamente proteici come il pesce e o la carne bianca che fanno sentire pieni o i peperoncini che stimolano il metabolismo perché aumentano la temperatura corporea e quindi inducono il corpo a bruciare più calorie.


Questo regime è usato solitamente dalle attrici di Hollywood per perdere peso velocemente prima di girare un film. Si tratta solitamente di un lasso di tempo tra 10 e 15 giorni. Si mangia solo frutta per una settimana. I Frutti consigliati sono solitamente esotici, ma tutti i frutti sono consentiti tranne le banane. Si può mangiare quanto si vuole, ma dovrai consumare i frutti in un intervallo di 2 ore ogni volta. Dopo 7 giorni, si può iniziare a mangiare normalmente, ma a seguito di una nutrizione equilibrata.
In merito all'ultimo punto, esiste anche una correlazione inversa tra entità del dimagrimento e facilità con la quale avviene. Soggetti molto grassi dimagriscono molto velocemente rispetto a quelli in normopeso; bisogna quindi tenere a mente che, la maggior parte delle volte, al ventre piatto, stretto e scolpito, corrisponde una percentuale di grasso inferiore alla media o addirittura alla soglia di normalità. Pertanto, è logico dedurre che il risultato estetico auspicato sarà tanto più arduo da ottenere, quanto più è significativo; non di meno, tanto più ci si avvicina all'obbiettivo, tanto maggiore diventa la difficoltà e minore la progressione dei risultati.
I vestiti nei sogni sono un’estensione della percezione che abbiamo di noi stessi, ma sono anche una specie di ‘facciata sociale’. I vestiti hanno varie funzioni: proteggono il corpo dal freddo, nascondono il corpo alla vista altrui, servono a minimizzare i difetti fisici, ma anche ad esprimere la nostra personalità; inoltre rivelano la nostra posizione sociale o, se si tratta di uniformi, il nostro ruolo/funzione.
Ciò non toglie che, per dimagrire, è sempre necessario instaurare la suddetta condizione catabolica. In che modo? Aumentando il dispendio energetico complessivo rispetto all'introito calorico della dieta, cercando soprattutto di enfatizzare il consumo cellulare degli acidi grassi rispetto al creatin fosfato, ai glucidi e agli amminoacidi ramificati.
Il kit premaman Belly Belt permette di convertire in abbigliamento premaman il normale abbigliamento. Ogni kit contiene 4 cinturini elasticizzati di differenti misure dotati di bottone e asola e 3 fascette in tessuto nei colori denim, nero e bianco, per coprire il divario nell’abbottonatura dei vostri jeans, gonne e pantaloni. Questo facile sistema funziona indifferentemente con le abbottonature anteriori, laterali o posteriori dei vestiti.

Abito da sposa su misura a sirena, realizzato in tulle e raso con profonda scollatura, contornata da ricami in rilievo,  ripresi anche sulle maniche di tulle e sul bordo della gonna. Sul retro, la schiena e scoperta e c'è un leggero strascico ricamato. Chiusura con zip. L'abito è disponibile nel colore avorio.Abito non preconfezionato, ma realizzato appositamente per te e cucito sulle tue misure. https://www.youtube.com/watch?v=Y-XavXZmpw8
Abito da sposa e cerimonia su misura corto, realizzato in chiffon con scollo dritto senza spalline. La vita è impreziosita da una fascia in contrasto, chiusa in un fiocco sul retro, a cui è applicato un fiore in tessuto. La gonna forma dei leggeri volant asimmetrici. Chiusura sul retro con zip.L'abito non è preconfezionato, ma sarà realizzato appositamente per te e cucito sulle tue misure.
Quando si sta portando più peso che vuoi, nessuno dice davvero ‘Voglio perdere peso, ma spero che sta andando a prendere un molto, molto tempo per me di farlo’. Comprensibilmente, le diete rapide hanno un grande appeal, ma prima di imbarcarsi in uno dei nostri piani di perdita di peso che promettono di dimagrire velocemente, vale la pena considerare se è la soluzione giusta per voi.
Questo regime è usato solitamente dalle attrici di Hollywood per perdere peso velocemente prima di girare un film. Si tratta solitamente di un lasso di tempo tra 10 e 15 giorni. Si mangia solo frutta per una settimana. I Frutti consigliati sono solitamente esotici, ma tutti i frutti sono consentiti tranne le banane. Si può mangiare quanto si vuole, ma dovrai consumare i frutti in un intervallo di 2 ore ogni volta. Dopo 7 giorni, si può iniziare a mangiare normalmente, ma a seguito di una nutrizione equilibrata.
Infine un trucco per dimagrire in una settimana è quello di introdurre in tutti i pasti le proteine magre le quali presentano diversi aspetti per perdere peso. Prima di tutto sono un ottimo nutriente che non solo sazia prima ma impiega più tempo ad essere digerito. Infine le proteine sono utili a mantenere la massa magra del corpo, che è quella che non dobbiamo perdere mentre dimagriamo. Le proteine migliori da assumere sono quelle di uova, manzo, pesce e pollo.
Il tè verde è stato utilizzato dai cinesi per più di 4000 anni per una migliore digestione e stimolare il metabolismo. Il tè verde è uno dei migliore fonte alimentare di antiossidanti, che somma alle sue proprietà benefiche. Brucia i grassi e inibisce l’assorbimento dei grassi e l’accumulo. Tè verde contiene una elevata quantità di polifenoli che attivano un enzima che dissolve i trigliceridi. Attraverso un processo chiamato termogenesi, il corpo ottiene energia in più e brucia quindi più grasso corporeo.
La maggior parte dei browser (Internet Explorer, Firefox, etc.) sono configurati per accettare i cookie. Tuttavia, la maggior parte dei browser permette di controllare e anche disabilitare i cookie attraverso le impostazioni del browser. Ti ricordiamo però che disabilitare i cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del sito e/o limitare il servizio offerto.
I prodotti a base di farinacei come pasta e pane fanno ingrassare: Il grano e le farine in genere non fanno ingrassare, ovviamente a patto di consumare porzioni proporzionali al proprio fabbisogno calorico; sarebbe opportuno consumarli almeno in parte nelle rispettive varietà integrali, ma sono e devono rimanere la base dell’alimentazione (dopo verdura e frutta).
Prima di lasciarti ad un breve video che ti aiuterà darà altri preziosi consigli per perdere peso velocemente, ti ricordiamo che se ti sono piaciuti i nostri consigli, puoi andare sulla nostra pagina Facebook e mettere ‘mi piace’, così non perderai nessun altro aggiornamento per rendere la tua vita molto più facile e divertente con un solo click! Ti aspettiamo! https://www.youtube.com/watch?v=jqOK2hsCKRM
×