Progettazione e trasformazione costituiscono il ponte temporale che permette ad un capo del passato di poter essere completamente trasformato dalla forma originale per assumere una nuova dimensione contemporanea consentendogli di essere  indossato oggi, magari con funzioni diverse dalle originali,  per continuare a suscitare un'emozione in chi lo incontra. L'inevitabile diversità di questo tipo di produzione diventa così una ricchezza per tutti, per chi lo indossa e per chi lo vede indossato. Questo è il vero senso del progetto, dare una seconda vita alla moda del passato, recuperando la materia prima, altrimenti gettata, e  inserirla nuovamente con una valenza stilistica innovativa in un circuito vitale dove continua a vivere in ambienti diversi e con nuove ed interessanti storie da raccontare.
Abito da sposa classico realizzato in tulle, organza e raso. Il bustino ha un particolare scollo formato da due veli di tulle che arrivano dietro la schiena, lasciando vedere lo scollo a cuore sottostante. Fascia in vita di colore in contrasto. Gli strati interni della gonna sono decorati con applicazioni in pizzo. Chiusura sul retro con zip.Abito non preconfezionato, ma cucito sulle tue misure.
Cene tra amici, compleanni, brunch di lavoro, pranzi della domenica, veglioni natalizi: ogni occasione è buona per mangiare, soprattutto se lo si fa in compagnia. Ma quante volte, appena tornate a casa, veniamo assalite dal tipico senso di colpa ‘post-abbuffata’? La domanda che allora ci poniamo, quando restiamo in intimo davanti allo specchio con i nostri chiletti di troppo è sempre la stessa: ‘Come perdere peso velocemente?‘

20 giorni sono pochi per iniziare a vedere risultati. Purtroppo l’età e la menopausa rallentano il metabolismo, quindi diventa più complicato perdere peso. In questo caso ti serve una alimentazione corretta e un allenamento più completo rispetto alla corda. L’ideale sarebbe fare un allenamento in palestra (total body) seguito da una alimentazione adeguata. Intanto puoi fare il mio test per scoprire con precisione il tuo tipo di fisico e riceverai anche un report gratuito sui somatotipi (tipo di corpo).
L’abito da sposa a sirena fascia la silhouette della sposa fino alle ginocchia o poco più in giù e si allarga man mano che scende, proprio come la coda di una sirena. Può avere una coda più o meno lunga, multistrato (con rinforzo sottostante in tulle) oppure morbida e senza strascico. Lo scollo varia a seconda dei modelli, può essere a cuore, dritto, monospalla.
Colore, forma e tessuto dell’abito sono aspetti importanti da tenere a mente quando si sceglie il bouquet. Quest’ultimo, infatti, è l’accessorio della sposa per eccellenza oltre alle scarpe eleganti per il vostro gran giorno, e deve essere in perfetta armonia con il suo look, soprattutto con l’abito. Come regola generale, considerate che per abiti da sposa semplice o minimal, che dir si voglia, potete osare un mazzo di fiori elaborato per dare quel tocco in più al vostro stile. Per abiti molto elaborati e che prevedono anche il velo, meglio optare per un bouquet più sobrio, in grado di compensare il look.

Qualche piccolo sforzo per adattarsi potrebbe essere: mangiare meglio (soprattutto se stai affrontando una malattia), allenarsi per contribuire ad aumentare nell'organismo le sostanze chimiche della felicità e per restare in salute, fare un uso migliore del proprio tempo (progettare e in seguito mettere in atto, fare in modo di ricavare di più da una giornata).
Per dimagrire è necessario evitare il consumo di qualsiasi forma di grasso: I grassi, come le proteine e i carboidrati, sono nutrienti essenziali che devono far parte di qualsiasi dieta, il limite è invece solo relativo alle quantità e alla scelta, che deve privilegiare acidi grassi sani (principalmente contenuti nel pesce azzurro e nei prodotti di origine vegetale, come noci e olio d’oliva). Vanno tuttavia evitati eccessi, in quanto l’apporto calorico a parità di quantità è decisamente superiore a carboidrati e proteine.
Normalmente una donna nasconde i difetti, per mettere in mostra le parti migliori. Gonne lunghe e stivali occultano grossi polpacci, minigonne mettono in risalto gambe affusolate. II maglione fa da alibi all’assenza di seno, il reggipetto sostiene tettone pendule per esibirle su di un solido davanzale. In sintesi: tutto quello che una donna copre, tu, dallo scontato per brutto.
Si tratta di un programma messo a punto dalla Tarchini e dal suo staff che consente di perdere dai 4 ai 6 chili in soli 28 giorni, una dieta veloce e personalizzata da seguire attraverso un percorso a video e da stampare giornalmente, con la consapevolezza di essere guidati costantemente da una grande esperta del settore per il raggiungimento del proprio obiettivo peso.
L'addome non è formato da un unico ventre muscolare ma dall'insieme di più muscoli che vanno opportunamente allenati. Come spiega Roberto Rillo nel suo articolo "vuoi un addome piatto, non fare un allenamento piatto" i programmi di allenamento tradizionali vanno ad allenare principalmente il muscolo retto dell'addome tralasciando tutti gli altri. In realtà per ottenere i massimi risultati in termini di riduzione del punto vita occorre allenare tutti i muscoli che compongono la cintura addominale (retto, traverso, obliqui, lombari, quadrati dei lombi ecc.).
Rimedi erboristici sono stati utilizzati per secoli, per la gestione del peso. Alcune erbe hanno proprietà benefiche e unici che possono aiutare a perdere peso. Molte erbe aiutano a disintossicarsi, mentre un aiuto per aumentare il metabolismo. Alcune erbe aiutano a migliorare la funzione della tiroide, mentre alcune ridurre i morsi della fame. Tutte queste proprietà possono aiutare una persona su un piano di perdita di peso.

Per quel che concerne il protocollo di attività fisica, quello misto è senz'altro il più completo ma necessita di un'organizzazione molto accurata; pertanto, dovrebbe essere stilato da un professionista. L'alternativa più sicura è sempre quella dell'attività aerobica moderata e protratta, ovviamente nel rispetto di eventuali patologie o condizioni speciali.

Il grasso viscerale non rappresenta un semplice deposito di calorie, ma è un tessuto attivo in quanto rilascia numerose sostanze e modula vari ormoni corporei. Di conseguenza, mentre una certa quantità di adipe viscerale è da considerarsi del tutto normale, un suo eccesso si traduce in un aumento della produzione di sostanze pro-infiammatorie e in una alterata modulazione degli ormoni che regolano il buon funzionamento del nostro corpo.
Invece, ecco che è piombato all'improvviso quell'invito irrinunciabile, che sia un party esclusivo, una festa in cui c'è proprio quel tipo che ci incuriosisce o un invito all'ultimo momento di una cara amica che non vediamo da anni, il risultato finale è sempre uno: quei rotolini in più sul girovita che avevamo deciso di ignorare, tornano a fare capolino prepotentemente e ci ritroviamo sempre con lo stesso obbiettivo, perdere peso in poco tempo. Anzi, peggio ancora, questa volta abbiamo bisogno di una dieta lampo, un rimedio rapido sulla scia del famoso detto 7 kg in 7 giorni, una dieta veloce ed efficace che, però, non ci rovini la salute.
Ovviamente il consumo d’acqua deve essere adeguato al proprio stile di vita, quindi se fate un lavoro sedentario e non fate sport potete comunque bere 3 o 4 litri di acqua al giorno, magari aumentandola gradualmente e non tutta insieme dall’oggi al domani.  Se invece fate molto sport, camminate molto, fate una vita impegnativa e movimentata, magari andando in bicicletta al lavoro, allora potete bere anche 5 o 6 litri d’acqua al giorno senza problemi.
Alimenti indispensabili: per iniziare a dimagrire in una settimana ci sono alcuni tipi di alimenti che dobbiamo tener presente. Innanzitutto la verdura, ma non tutte le verdure, bensì quelle con pochi amidi perché aumentano l’assunzione di fibre e ci fanno sentire sazi prima. Altri cibi indispensabili sono quelli integrali i quali regolando il livello d’insulina, la quale favorisce l’accumulo di grassi, impediranno al vostro corpo di produrne altra. Una grande fonte d’insulina sono i carboidrati semplici, perciò è necessario ridurne l’assunzione.
Anche questa, come la fede sarda, ha una storia antica. Infatti in Valle Ossola c’è un’antica tradizione orafa. Su questa fede sono riportati alcuni simboli del luogo, come la stella alpina che rappresenta la purezza, il grano saraceno che indica la prosperità, i nastri intrecciati per augurare un’unione duratura, e infine le mezze sfere, che suggeriscono prolificità. Tutte queste incisioni sono benaugurati per gli sposi.
Il secondo metodo è più "moderno" e rivoluzionario, ma non sempre condiviso; viene frequentemente associato a regimi nutrizionali alternativi (spesso caratterizzati da scarsità di glucidi, ricchezza in proteine e talvolta povertà di grassi) e si basa sul concetto di aumento del consumo di ossigeno a riposo. Questo parametro, che normalmente dipende dalle funzioni basali, dopo un certo tipo di attività fisica aumenta proporzionalmente all'intensità ed al tempo di esercizio. Ecco che il protocollo di dimagrimento sfrutta un sistema indiretto, basato su sessioni ad altissima intensità, quasi totalmente anaerobiche lattacide e spesso intervallate, pertanto di minor durata (High Intensity Training - HIT o High Intensity Interval Training - HIIT) https://www.youtube.com/watch?v=-kQpTMkQo3Y
×