A fini di trasparenza e nel rispetto dei principi enucleati dall’art. 12 del GDPR, si ricorda che per “trattamento di dati personali” si intende qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione. Il trattamento dei dati personali potrà effettuarsi con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e comprenderà, nel rispetto dei limiti e delle condizioni posti dal GDPR, anche la comunicazione nei confronti dei soggetti di cui al successivo punto 7.
Il rilassamento della pelle e dei tessuti sottocutanei della regione addominale è una condizione frequente sia negli uomini che nelle donne dopo i quarant’anni, e non di rado anche prima. Soprattutto nelle donne che hanno avuto una o più gravidanze, oppure in coloro che hanno perso peso rapidamente, senza accompagnare la dieta all’esercizio fisico mirato a tonificare i tessuti e i muscoli dell’addome. Uno scorretto stile di vita, una dieta povera di proteine e ricca di carboidrati e la sedentarietà sono le principali cause che determinano il rilassamento della parete addominale. Scopriamo insieme cosa fare…

Per perdere peso velocemente si deve trovare il tempo per correre o per fare una camminata veloce: è sufficiente una mezz’oretta al giorno per riattivare il metabolismo pigro. È naturalmente molto importante sapere come comportarsi a tavola: innanzi tutto non si dovrebbero saltare i pasti, in particolar modo la colazione, che deve essere ricca ma leggera (alcuni esperti consigliano di consumare frutta e cereali dopo aver fatto una bella passeggiata). La cena deve essere leggera e non deve mai essere consumata troppo tardi.
La fase di attivazione ha lo scopo di riattivare il metabolismo ed è caratterizzata da un’alternanza fra giorni in cui si assumono poche calorie ad altri in cui l’introito calorico è più consistente. Si reintroducono alcuni tipi di carboidrati. Nella fase di attivazione si dovrebbero perdere dai 2 ai 4 kg circa a seconda dei casi (sostanzialmente circa la metà di quello che si dovrebbe perdere nella prima fase).

Per quel che concerne la frutta, suggerisco di collocarla in maniera ottimale lontano dai pasti, ovvero in corrispondenza degli spuntini (se ne consigliano circa 2 porzioni al giorno). Tale scelta consente di NON incrementare ulteriormente il carico energetico/glicemico dei pasti principali; inoltre, favorisce costantemente l'introito di fibra alimentare, sali minerali (potassio) e vitamine (A, C, E), migliora la digestione e sfrutta a pieno il potere saziante della frutta.


Diversi studi dimostrano che l’HIIT apporta numerosi benefici clinici sia a persone sane che a popolazioni con sindrome metabolica e con malattie cardiovascolari. Questo tipo di allenamento è in grado, grazie ad una serie di processi biochimici, di accelerare il metabolismo basale per  le successive 24 ore. Uno studio condotto dall’Università della Virginia, ad esempio, ha riscontrato una riduzione maggiore di grasso addominale nei soggetti che hanno praticato l’allenamento a intervalli durante 3 sessioni di cardiofitness su 5 giorni a settimana.
Purtroppo si, se volete dimagrire velocemente dovete evitare gli alcolici, in qualsiasi forma. Le bevande alcoliche sono piene di zucchero, e pensate che un bicchiere di vino supera le 100 calorie. Ovviamente se proprio non potete farne a meno è meglio bere un bicchiere di vino o una birra, rispetto ai cocktail o ai superalcolici che sono delle vere e proprie bombe caloriche, che vengono trasformate in grasso puro. https://www.youtube.com/watch?v=gDM_blWeYoQ
Per dimagrire è necessario evitare il consumo di qualsiasi forma di grasso: I grassi, come le proteine e i carboidrati, sono nutrienti essenziali che devono far parte di qualsiasi dieta, il limite è invece solo relativo alle quantità e alla scelta, che deve privilegiare acidi grassi sani (principalmente contenuti nel pesce azzurro e nei prodotti di origine vegetale, come noci e olio d’oliva). Vanno tuttavia evitati eccessi, in quanto l’apporto calorico a parità di quantità è decisamente superiore a carboidrati e proteine.
La maggior parte dei browser (Internet Explorer, Firefox, etc.) sono configurati per accettare i cookie. Tuttavia, la maggior parte dei browser permette di controllare e anche disabilitare i cookie attraverso le impostazioni del browser. Ti ricordiamo però che disabilitare i cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del sito e/o limitare il servizio offerto. https://www.youtube.com/watch?v=8bshv_9HWw4
Nel periodo invernale, soprattutto dopo le feste natalizie, l’alimentazione sana viene lasciata un po’ da parte. Se volete perdere peso velocemente e dimagrire mangiando, il segreto è quello di rivedere le brutte abitudini alimentari cariche di grassi e zuccheri per dare spazio ad una dieta composta principalmente da cibi brucia grassi per ottenere effetti immediati.
Un vecchio detto popolare recita “Non si finisce mai di imparare”: niente di più vero! Il nostro cervello, infatti, ha bisogno di essere costantemente allenato soprattutto durante la vecchiaia. Quindi, perché non proporre ai propri genitori l’Università della Terza Età?Questa particolare università è presente in tantissime città e offre la possibilità di accedere a svariati corsi di formazione a prezzi ridottissimi. Le lezioni percorrono trasversalmente tutti gli ambiti di studio: fotografia, informatica, lingue straniere, disegno, restauro, lingue antiche… sono solo alcune delle materie che vengono presentate.

Il pesce è ricco di iodio, che attiva la ghiandola endocrina velocizzando tutte le funzioni dell’organismo, e di proteine, elementi indispensabili per la produzione degli ormoni. Contiene anche fosforo e acidi grassi Omega 3, che aiutano a migliorare il tono dell’umore a vantaggio della linea. È più efficace il pesce crudo, ma se preferite potete optare per cotture brevi. Il consiglio è di mangiarne circa 200 gr, 3-4 volte alla settimana, preferendo quello di mare pescato che è una fonte di iodio. Se cercate un abbinamento gustoso ed efficace per la silhouette potete scegliere carpaccio di pesce spada, insalata e ananas.

•Prima dei vent’anni le cause sono il sovrappeso, il rapido accrescimento corporeo e il passaggio all’adolescenza. Gli squilibri ormonali rendono instabile la produzione di elastina e collagene, le proteine responsabili dell’elasticita della pelle, e questo provoca delle spaccature a livello del derma che si manifestano con la flaccidità addominale. https://www.youtube.com/watch?v=bMq162Te8Ak
I risultati, pubblicati online nella rivista Current Biology, possono sembrare non intuitivi, o quanto meno deludenti. “L’opinione dominante è che più si pratica esercizio, più calorie si bruciano ogni giorno”, ha dichiarato Herman Pontzer, professore associato di antropologia alla City University dell’Hunter College di New York e ricercatore principale. Questo studio, secondo Pontzer, avvalora una tesi diversa: “In realtà, non è una banale relazione dose-effetto”, ha affermato. “Il corpo si adatta all’esercizio e lo fa già a livelli moderati di attività”.
Il kit premaman Belly Belt permette di convertire in abbigliamento premaman il normale abbigliamento. Ogni kit contiene 4 cinturini elasticizzati di differenti misure dotati di bottone e asola e 3 fascette in tessuto nei colori denim, nero e bianco, per coprire il divario nell’abbottonatura dei vostri jeans, gonne e pantaloni. Questo facile sistema funziona indifferentemente con le abbottonature anteriori, laterali o posteriori dei vestiti.
Oppure, se ami  mangiare o  cucinare, potresti utilizzare questo come tema, e quindi individuare nomi di piatti tradizionali, di spezie da cucina, di salumi, se non vuoi essere troppo seriosa, oppure nomi di formaggi, di frutta, di pasta per il tuo tableau. Se siete una  coppia romantica, potrai individuare tutti i nomi che hanno a che fare con il  tema dell’amore, quindi sentimenti ma anche coppie di innamorati storici, come Adamo ed Eva, Renzo e Lucia, o coppie Disney.
Per chiudere questa brevissima introduzione, sottolineo che quanto verrà descritto in seguito NON può e NON deve sostituirsi al consulto di un professionista (dietologo - dietista - nutrizionista specializzato). Verranno citati i rischi ed i vantaggi (se ci sono) del dimagrire velocemente, nonché il mio personalissimo metodo di gestione alimentare finalizzato alla riduzione delle calore giornaliere, all'ottimizzazione del metabolismo nutrizionale e al calo ponderale in eccesso, il tutto nel pieno rispetto delle linee guida per una sana e corretta alimentazione.
Ciao Amanda, a 13 anni è bene avere uno stile di vita sano ed evitare di affidarsi a diete. Se poi si è muscolosi è normale pesare di più perché la massa magra è più pesante (ma brucia anche più calorie). Le scelte dei cibi sono corrette per macrocategorie ma non bisogna dimenticare che molti cibi, bevande, salse industriali sono carichi di zuccheri/sale/grassi. Se ha dubbi non si affidi a “internet”: può parlarne con il suo medico di famiglia senza paura, in modo da poter condividere delle scelte salutari.
ho 13 anni e mezzo e sono alta 1.53 cm. Peso 54 kg e vorrei ridurre il grasso sulla pancia e perdere qualche kg. Sto sempre attenta a ciò che mangio e nei miei pasti sono sempre presenti verdura (spesso cruda) e frutta. Mia madre dice che peso così perchè sono molto muscolosa ma nonostante questo vorrei calare. Volevo sapere se ha qualche tipo di consiglio da darmi. Grazie
Per dimagrire velocemente in maniera naturale è necessario mangiare con regolarità cibi sani, nutrienti e naturali, come cereali integrali, frutta, verdura, legumi, pesce, carni bianche e frutta secca. È necessario evitare di bere alcolici, o di mangiare la sera tardi e la notte, ed inoltre bisogna bere tanta acqua ed evitare cibi lavorati, zucchero e sale. La dieta poi deve essere unita ad una sana attività fisica rapportata alle proprie possibilità. https://www.youtube.com/watch?v=rdTJx8IDG0Q
×