Quando si intraprende un percorso dietetico e di allenamento, è fondamentale aver ben chiari i motivi per cui si dovranno fare sforzi e sacrifici quotidiani. Questa consapevolezza è necessaria per passare da una situazione passiva – in cui sono gli altri a stimolarci a cambiare atteggiamento – ad una situazione attiva – in cui siamo noi a voler agire perchè spinti da forte motivazione. A livello psicologico, ciò è determinante per raggiungere a pieno gli obiettivi che ci proponiamo.
Se non rientri in una delle situazioni sopra elencate l'unica spiegazione valida all'aumento del tuo punto vita è data dall'accumulo di grasso come conseguenza di un bilancio energetico positivo. Significa in parole povere che nell'ultimo periodo hai consumato meno calorie di quelle che hai introdotto con gli alimenti e questo surplus energetico si è trasformato in grasso di deposito. La soluzione in questo caso sta nella riduzione calorica quotidiana e/o nell'aumento dell'attività fisica.
Siamo arrivati al raso, conosciuto anche come satin, sebbene il satin sia in realtà una particolare lavorazione del raso stesso. Il raso in seta è la variante più pregiata, morbido, corposo, particolarmente lucido e liscio, perfetto per applicarvi dettagli preziosi, che risalteranno come su nessun altro tessuto. Il raso può essere di pura seta, raso duchesse, shantung satin, a seconda delle fibre di seta con cui viene lavorato, ma non perde mai i suoi requisiti di vestibilità e morbidezza. Proprio questi ultimi due aspetti rendono il raso il tessuto perfetto per abiti da sposa sottoveste che scivolano lungo il corpo in maniera molto sensuale e sofisticata, per spose dalla linea sottile e dalle forme sinuose e proporzionate.
Se il vostro peso ricade nell’intervallo superiore del peso considerato sano e soffrite di alcuni dei fattori di rischio correlati al sovrappeso, probabilmente vi sarà consigliato di perdere almeno il 5-10% del peso per diminuire i fattori di rischio. Le ricerche dimostrano che un dimagrimento di questo genere apporta benefici significativi per la salute, anche se il paziente continua a essere in sovrappeso.
E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi. Le immagini utilizzate provengono spesso dal web e appartengono ai loro legittimi proprietari. Nel caso di involontarie violazioni del copyright si prega di darne comunicazione alla redazione a mezzo email presso l'indirizzo di posta elettronica redazione@dimagrireduepuntozero.com, avendo cura di specificare se è richiesta la rimozione del contenuto protetto.
I prodotti a base di farinacei come pasta e pane fanno ingrassare: Il grano e le farine in genere non fanno ingrassare, ovviamente a patto di consumare porzioni proporzionali al proprio fabbisogno calorico; sarebbe opportuno consumarli almeno in parte nelle rispettive varietà integrali, ma sono e devono rimanere la base dell’alimentazione (dopo verdura e frutta).
Il sedano è ricco di iodio e di fibre. Se mangiato crudo è più diuretico mentre cotto è più lassativo, però l’effetto stimolante sulla tiroide rimane identico. Il consiglio è di consumare circa 150 gr di sedano non più di 4 volte alla settimana per evitare di incorrere in colite. Potete abbinarlo a crema tiepida di sedano, pesce al vapore e frutti di bosco.
Qualche piccolo sforzo per adattarsi potrebbe essere: mangiare meglio (soprattutto se stai affrontando una malattia), allenarsi per contribuire ad aumentare nell'organismo le sostanze chimiche della felicità e per restare in salute, fare un uso migliore del proprio tempo (progettare e in seguito mettere in atto, fare in modo di ricavare di più da una giornata).
Esercizi per dimagrire: Fare esercizio fisico regolarmente e una abitudini molto efficace per dimagrire pancia e gambe. Gli esercizi più efficaci sono quelli multi articolari per esempio: la panca piana, gli stacchi da terra e gli squat per le gambe. Altri esercizi molto utili sono quelli cardiovascolari ad alta frequenza che permettono di bruciare molte calorie in poco tempo.  
Questo perché quando il corpo lavora con i pesi ed a corpo libero inizia a consumare acqua e le energie fornite dai carboidrati assunti prima dell’allenamento. Quando andrete a fare attività aerobica il corpo avrà già usato le energie disponibili, perciò andrà a bruciare le riserve di grasso molto più efficientemente, mentre se fatta all’inizio l’attività aerobica brucia prevalentemente acqua e poco più per i primi 30 minuti.
L'equilibrio nutrizionale prevede una ripartizione dei macronutrienti energetici pari a: circa il 45-65% di carboidrati, il 25-30% di lipidi ed il resto dell'energia rimanente in proteine; le percentuali possono variare leggermente. Inoltre, la dieta deve garantire l'apporto di sali minerali e vitamine, oltre che di fibre ed altre componenti nutrizionali (fitosteroli, lecitine, polifenoli ecc) https://www.youtube.com/watch?v=-MqB5nq2z2w
×