Abbiamo deciso di fare un’escursione nei Monti di Fundres ed abbiamo scelto la Cima di Terento come meta escursionistica in questa splendida giornata. In macchina andiamo da Vandoies a Terento dove, dopo il paese in una curva a destra ad un ponte torniamo a sinistra (seguire le indicazioni per il Rifugio Lago della Pausa). Proseguiamo questa strada fino a giungere ad un parcheggio, il punto di partenza della nostra escursione.
Numero di pasti: la prima cosa da fare per riattivare e/o velocizzare il metabolismo è aumentare il numero di pasti giornalieri da 3 a 5 o addirittura 6. Ciò vuol dire che ai 3 pasti quotidiani dobbiamo aggiungere qualche spuntino leggero. Così facendo sentiremo meno il bisogno di mangiare molto durante i pasti regolari e di conseguenza il nostro corpo non sentirà la necessità di aumentare i livelli di insulina per digerire grandi quantità di cibo. https://www.youtube.com/watch?v=sx6lAvbRM-g
Tutti gli animali vanno attorno nel loro aspetto naturale, e ciò contribuisce assai all'impressione piacevole della loro vista che ogni volta, specie se si tratta di animali liberi, mi riempie il cuore di gioia; - mentre l'essere umano, a causa del suo abbigliamento, e diventato una caricatura, un mostro, la cui vista e ripugnante già per questo fatto

Come ho appena detto, uno dei passaggi chiave per togliere il grasso della pancia è quello di regolare i livelli di insulina. La ragione principale per cui il corpo sperimenta dei picchi nei livelli di insulina è perché la maggior parte delle persone mangia tre pasti al giorno: a colazione, a pranzo e a cena. E ciò comporta anche un rallentamento del metabolismo.
Gli sport più indicati per avere una pancia piatta e allenata sono sicuramente gli sport aerobici, cioè le discipline e gli allenamenti che prevedono un ruolo centrale dell'uso di ossigeno. Gli sport aerobici comportano sforzi di resistenza che aiutano a bruciare più calorie, utilizzate proprio per resistere all'azione imposta dallo sport prescelto. Gli sport ideali sono quindi quelli di resistenza, come nuoto, corsa, bicicletta (e cyclette), aerobica. L'ideale per qualunque sport sarebbe praticarlo per almeno 30, 40 minuti di fila, 3 volte alla settimana.
Secondo la normativa vigente, Tecno Scienze non è tenuta a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics inseriti sui siti, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti. Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’utente con una o più di una delle seguenti modalità: Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito. Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del sito.
Anche l’organza è un tessuto in filati di seta abilmente lavorati, leggero e delicato, anche se leggermente rigido. La sua caratteristica è la leggera trasparenza con sfumature di madreperla e si presenta liscio o leggermente stropicciato. L’organza viene utilizzata molto spesso per la realizzazione degli strati della gonna degli abiti da sposa, perché ben si presta a donare volume, senza però creare una struttura rigida, per un effetto complessivo voluminoso, ma estremamente romantico ed etereo.
Progettazione e trasformazione costituiscono il ponte temporale che permette ad un capo del passato di poter essere completamente trasformato dalla forma originale per assumere una nuova dimensione contemporanea consentendogli di essere  indossato oggi, magari con funzioni diverse dalle originali,  per continuare a suscitare un'emozione in chi lo incontra. L'inevitabile diversità di questo tipo di produzione diventa così una ricchezza per tutti, per chi lo indossa e per chi lo vede indossato. Questo è il vero senso del progetto, dare una seconda vita alla moda del passato, recuperando la materia prima, altrimenti gettata, e  inserirla nuovamente con una valenza stilistica innovativa in un circuito vitale dove continua a vivere in ambienti diversi e con nuove ed interessanti storie da raccontare.
La quinta e ultima regola d'oro da seguire per avere la pancia piatta è fare dei massaggi all'addome. Massaggiare la pancia stimola la micro-circolazione, favorisce la digestione e il rinnovamento cellulare e combatte la ritenzione idrica e soprattutto l'accumulo di grassi. Se vuoi evitare le creme snellenti, c'è un massaggio molto efficace che puoi fare: afferra la pelle della pancia con una o due mani, tra il pollice e l'indice, e falla scorrere tra le dita. Questa tecnica è un po' dolorosa, ma molto efficace, perché finalizzata a evitare le inflitrazioni cellulitiche nel tessuto congiuntivo della pelle. Un altro tipo di massaggio è il seguente: scegli una crema a base di oli essenziali di finocchio o ippocastano, ed esegui piccoli movimenti circolari sull'addome, orari e antiorari, per qualche minuto. Se abbini questi massaggi a una respirazione lenta e corretta, avranno un effetto sorprendente. Anche il massaggio shiatsu può essere un ottimo alleato per sgonfiare la pancia. Questa tecnica contribuisce a regolare l'appetito grazie alle pressioni che si effettuano nei meridiani della milza e del cuore, donando così armonia alla digestione e migliorando lo stress psico-fisico. Il risultato è una sensazione di calma e leggerezza.
Coinvolgi un amico. Il solo fatto di avere un'altra opinione a disposizione può aiutarti a rafforzare la fiducia in te stesso. Se trovi qualche amico che possa monitorare i tuoi risultati (e il tuo diario alimentare), ti sarà più facile rispettare l'impegno.[3] Questa persona inoltre ti sarà d'aiuto per mantenere alta la motivazione nei momenti difficili.
La meditazione è una buona tecnica di rilassamento da scegliere, perché aiuta a calmare la mente, riduce lo stress e può essere praticata essenzialmente ovunque. Se sei ancora agli inizi, non sarebbe una cattiva idea scegliere un posto tranquillo, impostare un timer per 15 minuti (o puoi contare i respiri se non vuoi avere a che fare con l'orologio) e sedersi comodamente. Respira profondamente. Concentrati sulla respirazione, dentro e fuori. Se sei distratto da qualche pensiero, prendine atto e torna a dare la tua attenzione al respiro.
Dieci chili sono molti da perdere in due sole settimane. Anche se la chirurgia e le pillole dimagranti sono le opzioni scelte da molte persone per perdere così tanto peso velocemente, fare dei cambiamenti alla tua dieta e al tuo stile di vita può essere altrettanto efficace e molto, molto più salutare. È importante notare che una dieta in grado di farti perdere così tanto peso non è assolutamente convenzionale e dovresti parlare con il tuo medico prima di provarla.
Raccolta di aforismi, frasi, proverbi e battute divertenti sull'abbigliamento, i vestiti e gli indumenti, con un piccolo paragrafo che raccoglie diverse variazioni sul vecchio proverbio "L'abito non fa il monaco". In appendice, alcune frasi divertenti da stampare sulle t-shirt. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'indossare, sulla moda, l'eleganza e su vari capi d'abbigliamento: gonna e pantaloni, camicia, giacca e cravatta, scarpe, biancheria intima, cappello e guanti, ecc.
Per chi ha un fisico “a clessidra”, quindi proporzionato, l’abito da sposa ideale è il modello a sirena, anche se tutti i modelli saranno perfetti per far risaltare tutti i punti di forza di una corporatura proporzionata. Per le donne con un fisico “a pera”, cioè con spalle strette e fianchi larghi, l’abito da sposa adatto a valorizzare la parte superiore è uno stile a impero o a principessa; anche per chi ha un fisico “a mela” è indicato un abito da sposa a impero o a principessa, capace di valorizzare la scollatura. Chi ha un fisico “a triangolo capovolto”, invece, con spalle larghe e fianchi stretti, potrebbe optare per un modello a sirena; infine, chi ha un fisico “a rettangolo”, con le spalle e i fianchi della stessa larghezza, la futura sposa dovrà puntare a valorizzare le forme e le curve femminili, con scolli a cuore e importanti decorazioni. https://www.youtube.com/watch?v=7IB1AUnLuLs
Riguardo all’attività fisica, i risultati degli studi sin ora fatti sono chiari: i tipi di allenamento adatti per combattere l’adipe viscerale sono di tipo prolungato e continuo a medio-alta intensità, oppure di tipo intervallato ad alta intensità (high intensity interval training – Hiit). Recenti studi hanno messo a confronto i due tipi di allenamento ed entrambi hanno mostrato comparabili effetti di dimagrimento sul grasso viscerale, a parità di calorie bruciate. Pertanto, l’Hiit si rivela un vantaggio per coloro che non hanno molto tempo da dedicare all’attività fisica. Sono infatti sufficienti 20 minuti di attività fisica intensa intervallata (fasi di alta intensità seguita da fasi di bassa intensità, ripetute ciclicamente) 3-4 volte a settimana per avere ottimi risultati (contro i 40-45 minuti minimi necessari per l’allenamento prolungato e continuo). https://www.youtube.com/watch?v=CxktmQ3zJOA
×